India: il “transchilismo” rischia di far condannare pure le donne che stuprano?

In India, come già sottolineato da questo blog, per le donne poter abusare sessualmente di ragazzi, uomini e ovviamente, altre donne, è un diritto di fatto, in quanto la legge non punisce questi crimini, e, in due diffenti momenti storici in cui si è tentato di far diventare la legge sullo stupro neutra per genere, le femministe locali sono intervenute per evitare che le donne potesssero essere condannate per gli abusi sessuali commessi.

Qualche mese fa, però, il fronte si è riaperto: adesso sono le organizzazioni pro-trans locali a chiedere che lo stupro di una trans venga punito quanto quello di una donna, e l’effetto (non esplicitamente, e probabilmente neanche implicitamente, voluto da parte delle organizzazioni pro-trans, che ovviamente chiedevano la parificazione solo per la propria categoria) è stato quello di ridare vigore alle richieste di rendere la legge sugli abusi sessuali completamente di genere neutro e pertanto punire tutti gli abusi sessuali, da parte di chiunque e su chiunque, nella stessa identica maniera – articolo della CNN sulla vicenda, in inglese ma consigliatissimo anche per chi debba fare un po’ di fatica col traduttore, in quanto molto completo:

https://edition.cnn.com/2020/12/08/india/india-transgender-rape-laws-intl-hnk-dst/index.html

Al momento la legge indiana prevede:

Abuso sessuale ai danni di donna biologica da parte di uomo o transessuale dotato di pene: minimo 10 anni di reclusione, massimo pena di morte.

Abuso sessuale ai danni di donna transessuale da parte di uomo o transessuale dotato di pene: minimo 6 mesi di reclusione, massimo 2 anni di reclusione.

Abusi sessuali ai danni di ragazzi e uomini: prego s’accomodi, mica è proibito, ci mancherebbe.

Abuso sessuale ai danni di donna biologica perpetrato da altra donna biologica: “le signore non fanno certe cose, pertanto non occorre proibirlo”…

Insomma, il razionale complessivo più o meno sembra essere: le donne biologiche sono molto importanti, le donne trans poco importanti, stuprare ragazzi e uomini è un divertimento incoraggiato, l’abuso lesbico non esiste.

Infine:

L’espressione “transchilismo” – che suppongo derivi dalla fusione di “transessualismo” e “maschilismo” – non è mia, l’ho copiata da Marina Terragni.

Taggato “Certe In Italia Non Succedono”, “India”, “Diritti maschili”, “LGBT” e “TERF”.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s