Afghanistan: cambiano le aspettative maschili, e gli uomini faticano a trovare una femmina alla loro altezza.

Emerge prepotentemente dall’Afghanistan un nuovo e interessante problema sociale: tanti uomini, troppi, non riescono a trovare la donna che fa per loro. La causa, almeno secondo gli studiosi dell’argomento, ha un nome: promiscuità femminile causata dall’occidentalizzazione delle donne afghane. Gli uomini, proprio per via di molti millenni di evoluzione, tendono a preferire partner riproduttive con caratteristiche tali da supporre che possano non solo essere fertili ma anche garantire la certezza della paternità a coloro, ovvero gli uomini, ai quali le stesse donne – in Afghanistan come egualmente in Occidente – le donne richiedono di mantenere e proteggere la famiglia, di essere fisicamente possenti, con una posizione sociale (o almeno un reddito) superiore e con solide prospettive future.

Ma in Afghanistan sono in arrivo dalla Cina le nuove tecnologie riproduttive, grazie alle quali gli uomini potrebbero fare del tutto a meno delle femmine. Forse le donne afghane saranno presto obsolete?

😀 LOL 😀

Liberamente ispirato all’articolo di James Hansen su Italia Oggi https://www.italiaoggi.it/news/sempre-piu-superflui-gli-uomini-2526078 e alla sua scopiazzatura con aggiunte in chiave misandrica a firma Emanuela Griglié apparsa su Repubblica: https://www.repubblica.it/salute/2021/07/27/news/donne_che_non_trovano_gli_uomini_almeno_non_quelli_giusti-310880270/

Un plauso comunque a Emanuela Griglié: era difficile aggiungere ulteriore misandria all’articolo di Hansen che già scriveva “le donne potrebbero fare del tutto a meno dei maschi e “Forse gli uomini saranno presto obsoleti” (senza punto interrogativo) ma lei c’è riuscita.

13 thoughts on “Afghanistan: cambiano le aspettative maschili, e gli uomini faticano a trovare una femmina alla loro altezza.

    1. C’è il tag “satira sarcastica” mica per caso. Alle volte non lo metto anche se faccio un po’ di satira comunque, ma quando è bello “satiroso” lo metto sempre.

      Like

  1. Comunque questa gentaglia è veramente ritardata e piena di merda fino al midollo.
    Articoli del genere li leggevo già una quindicina di anni fa, quando mi avvinai a queste tematiche, e se vado a fare una ricerca su uomini 3000 ne trovo una moltitudine risalenti a 20-25-30 anni fa.
    Queste femminucce, al pari dei loro leccapiedi, non ce la fanno proprio a capire che se tiri troppo la corda alla lunga qualcosa accadrà…
    Il punto non è tanto quello dicono, bensì COME lo dicono.
    Inoltre se queste femminucce deficienti, fossero coerenti con le vaginate che propagandano ogni giorno, dovrebbero esser contente di non trovare compagni “alla loro altezza” (il contrario no?), visto e considerato che sostengono di non aver bisogno degli uomini…
    Bene, lo dimostrino, smettendo di rompere quotidianamente i coglioni.
    Per quanto mi riguarda possono pure farsi venire le ragnatele nella fica, capirai.
    Un’ altra loro contraddizione è quella relativa all’aspetto fisico e all’altezza di un uomo…
    Perché sono contradditorie ?
    Perché sono le stesse deficienti che per decenni hanno raccontato che “alle femmine l’ aspetto fisico di un uomo non interessa”, bla bla bla, perché loro “non sono come i maschi”, bla bla bla…
    Seriamente, nel momento in cui un uomo prende coscienza di ciò che realmente sono le femmine, diventa inevitabile mandarle affanculo.

    Liked by 1 person

    1. Non sono contraddittorie, la Griglié e pure quella che intervista dicono che l’uomo deve guadagnare bene, quello è una cosa che resta indispensabile.
      Ma dicono anche che essendosi rafforzata la posizione della donna, non basta più che uno guadagni bene e sia gentile con loro.

      Sull’aspetto fisico dipende da cosa una deve fare, se avventura di una notte o sposarsi. Per sposarsi come aspetto fisico più o meno van tutti bene, al massimo i più brutti diventano sposabili più tardi, quando la donna si avvicina alla menopausa.

      Like

      1. eric, sono contraddittorie quando si parla di aspetto fisico degli uomini, a questo mi riferisco.
        Di femmine che facevano discorsi del genere ne ho conosciute a iosa.

        Like

        1. Non badare a ciò che dicono, bada a ciò che fanno.
          E’ come la chiesa che ti dice che tutto è peccato e siamo tutti peccatori – è un modo per farti sentire in colpa / inadeguato e poterti manipolare meglio: vedi ad esempio la richiesta dell’altezza? Minimo 21 centimetri in più, significa 25-30 cm più di lei. E’ irrealistica, sarebbe che se una è alta 1,65 lui è 1,90-1,95, fanno ridere anche a vederli insieme. Gonfiano le richieste per far vedere che anche se uno non rispetta tutti i crismi loro il “dono” glielo fanno lo stesso, e così beccano dall’altra parte perché uno scemo cerca di “compensare”.

          Immagina una alta 1,60 e lui 1,85-1,90 una nanetta del genere sarebbe lei a dover compensare, solo per la differenza d’altezza – lei è sotto la media femminile e porta un corredo genetico “difettoso” per quel che riguarda l’altezza, deve compensare in qualche modo.

          Like

          1. @@
            Non badare a ciò che dicono, bada a ciò che fanno.
            @@

            Ma certo, lo so bene…

            @@
            Immagina una alta 1,60 e lui 1,85-1,90
            @@

            Beh, da ragazzo frequentai per alcuni mesi una ragazza di Ancona alta proprio 1,60, mentre io sono 1,90…
            Ricordo che era carinissima e sempre vestita da femmina, come piace a me.
            Portava spesso le scarpe col tacco 12…che le ragazze di oggi non indossano quasi più.

            Like

          2. @Eric
            In realtà è abbastanza frequente. Ho notato che le ragazze più alte (1.65-1.75) tendono a trovarsi bene con tipi poco più alti di loro, mentre i ragazzi di 1.90 o più li vedo quasi sempre accompagnati a tipe bassissime (1.55-1.60). Non tutte eh, la maggioranza di bassine che conosco sta con uomini poco più alti di loro. Forse inconsciamente alcune “nanette” cercano il tipo altissimo perché eventuali figli avrebbero chances di nascere di altezza decente, come se la genetica “facesse la media tra i genitori” 😛

            Like

          1. @Mimmo
            Vero, ma adesso vanno di moda look molto poco valorizzanti per la figura femminile…
            Ad esempio questi pantaloni così abbinati a scarpe basse e mascoline tipo queste o le sneakers:

            Sono pure tornate le spalle giganti a sbuffo anni ’80 😖

            Like

  2. Tipica analisi femminista. Tutte certezze, mai un dubbio, mai un porsi delle domande.
    Quando qualcuno dice che le donne sono meglio, loro lo prendono come vangelo. Viceversa, se qualcuno osa sostenere che gli uomini siano meglio in qualcosa, attaccano come cani rabbiosi.
    Se le donne sono ben più del 50% dei laureati, forse non sarebbe il caso di piantarla con le campagne misandriche e col female empowerment? Logica vorrebbe che si cominciasse ad incoraggiare gli uomini, che secondo i loro stessi dati, sono quelli in svantaggio. Perché non lo fanno? Perché hanno zero dubbi: se gli uomini vanno meglio, è grazie al privilegio patriarcale; se le donne vanno meglio, è perché sono superiori, quindi non bisogna assolutamente MAI fare nulla per i primi. Scava scava, è esattamente così, sono convinte di essere superiori in tutto.
    Sul fatto di guadagnare meno o perdere il lavoro col Covid, poi… chi verrà licenziato? L’omino che per un tozzo di pane fa manutenzione alle fogne e alle strade, o raccoglie la spazzatura, o porta in giro i pacchi di Amazon, o la centralinista della palestra e la commessa del negozio di abbigliamento? E in azienda preferiranno quello che è disponibile a fare trasferte e straordinari con poco preavviso, o quella che fa part time con zero disponibilità (e se mi dite che è perché le donne si prendono cura della famiglia più degli uomini, rispondo che, in assenza di leggi al riguardo, è una loro LIBERA SCELTA, nessuno le obbliga)?

    Like

    1. @Von Clausewitz
      Eh, però se la mamma che fa il part-time rimane senza lavoro e non ne trova altro, il marito è costretto a fare gli straordinari (se glieli concedono) o a arrotondare con lavori in nero per sopperire al mancato introito in famiglia…
      (solo per dire che in realtà i problemi delle persone sono tutti interlacciati; per il resto condivido il tuo discorso, sono tutte scelte personali).

      Like

    2. @@
      Tipica analisi femminista. Tutte certezze, mai un dubbio, mai un porsi delle domande.
      Quando qualcuno dice che le donne sono meglio, loro lo prendono come vangelo. Viceversa, se qualcuno osa sostenere che gli uomini siano meglio in qualcosa, attaccano come cani rabbiosi.
      @@

      E’ così.
      Ricordo che parecchi anni fa (intorno al 2006), quando mi avvicinai a queste tematiche, un fatto che mi colpiva era proprio quello che evidenzi.
      Ed infatti da allora ho cominciato a non passargliene più una a ‘ste fenomene del menga, perché chi è “più più più” non può avere alcuna giustificazione né attenuante.

      @@
      Sul fatto di guadagnare meno o perdere il lavoro col Covid, poi… chi verrà licenziato? L’omino che per un tozzo di pane fa manutenzione alle fogne e alle strade, o raccoglie la spazzatura, o porta in giro i pacchi di Amazon,
      @@

      Un paio di giorni fa parlavo con un uomo di mia conoscenza, un 56enne che iniziò a lavorare in officina da ragazzino, a soli 14 anni, e che ormai da tanti anni lavora in fabbrica (per un paio d’anni lavorò anche in nero in un’officina meccanica).
      Di recente si è recato alla CISL per sapere quando potrà andare in pensione.
      Risposta: la prima finestra l’avrà il primo dicembre 2026, quindi a 61 anni, e trattandosi del sistema misto/contributivo riceverà – indicativamente – una pensione netta di… 1085 euro.
      Se invece volesse “morire” in fabbrica fino alla pensione di vecchiaia, potrà andarci il primo gennaio 2034 – quindi ad oltre 68 anni – con la “bellezza” di… 1260 euro mensili !
      Ecco, questo è un esempio relativo agli enormi privilegi maschili…

      @@

      PS: io nemmeno ci vado alla CISL ad informarmi…

      Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s