Misandria femminista a scena aperta a San Benedetto del Tronto.

Panchina inclusiva contro ogni violenza (compresa ovviamente anche quella sulle donne), la prima del suo genere in Italia, voluta da assessore donna e realizzata da artista donna, subissata da femministe negazioniste della violenza di:

Uomo su uomo (tipica delle relazioni gay)

Donna su donna (tipica delle relazioni lesbiche)

Donna su uomo – la PIÙ comune nelle relazioni etero https://theindependentmanitaly.wordpress.com/2021/04/23/pask-megastudio-definitivo-sulla-violenza-domestica/

Le manifestanti suggeriscono anche, implicitamente, che picchiare il partner va bene, purché non muoia: parlano infatti dei soli omicidi di fronte a una panchina che da’ solidarietà alle vittime anche di violenza non letale.

2 thoughts on “Misandria femminista a scena aperta a San Benedetto del Tronto.

  1. Chissà se sarebbe considerata “manifestazione assolutamente pacifica e silenziosa” anche tagliare i loro nastri di merda e rimuovere i loro manifesti carta igienica. Sospetto che, come sempre, verrebbe applicato un doppio standard.

    Like

    1. I nastri si possono rimuovere perché non fanno parte dell’installazione comunale ma sono stati aggiunti da terzi non autorizzati.
      Se loro dicono che è “violento”non importa: è legale, e anche il loro giuzio morale non conta perché loro hanno un concetto sballato della violenza. ad esempio per loro tagliare il prepuzio di un bambino senza consenso (che non può certo dare, avendo un anno) non sarbebe “violenza”.

      Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s