Articolo pro-femminista: voglio quote rosa del 90% nella sicurezza sul lavoro. Scommettiamo che le volete anche voi?

Già, e non sono affatto impazzito, d’altronde di fronte a numeri simili vale la pena tentare tutte le strade:

Da gennaio a giugno 2021, quindi escludendo gli ultimi due mesi, vi sono stati 266.804 incidenti sul lavoro, dato in aumento quasi del 9% rispetto al 2020, e di cui 538 mortali (negli ultimi mesi abbiamo superato i 600). Ovviamente, tutti i morti sono uomini tranne due donne: 536 su 538.

Si potrebbero mettere quasi esclusivamente donne come responsabili della sicurezza sul lavoro, a tutti i livelli. Politico, amministrativo, aziendale, sindacale. Con quote rosa che stabiliscano una presenza di femmine del 90%. Misura temporanea, a scadenza, non rinnovabile: proviamo per tre anni, e poi si tirano le somme.


Così se le donne avessero, che so, qualche sorta di particolare sensibilità o sesto senso o attitudine virtuosa per la sicurezza sul lavoro, allora siamo a cavallo: se ce l’hanno dovrebbero calare TUTTI gli incidenti sul lavoro, e pure di molto, grazie al loro influsso benefico, esercitato da posizione di potere.


Se invece non calano allora è perché le donne fanno i lavori più comodi e sicuri, e lasciano che a fare quelli pericolosi siano padri, fratelli, compagni e figli…

3 thoughts on “Articolo pro-femminista: voglio quote rosa del 90% nella sicurezza sul lavoro. Scommettiamo che le volete anche voi?

  1. Sveglia Eric, le donne stanno già occupando posizioni di potere. Difficilmente le trovi nella sicurezza sul lavoro perché questo comporta metterci la firma e prendersi delle grosse responsabilità. Ma le trovi in posizioni di comando superiori oppure collaterali, le quali hanno comunque una notevole influenza (numerose funzioni aziendali sono molto interconnesse e interdipendenti) ma sono meno a rischio di finire nei guai (sono più facilitate a scaricare tutto su un terzo capro espiatorio).

    Like

  2. Le donne sono delle gran…”selezionatrici”! Il 90% dei colloqui di lavoro lì faccio con loro. Mi dovreste vedere, è un apoteosi di larghi sorrisi e parole amabili. Schizzo ipocrisia da tutti i pori, quando rientro a casa devo necessariamente farmi una doccia.

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s