Uomorismo Femministo: l’assessore alla cultura di Torino dice che una rapina è “violenza di genere”.

E’ un genere di umorismo femminista tale che è sufficiente riportare la notizia per farvi ridere, non serve neppure tradurla stavolta 😀 LOL 😀 e lo categorizzo pure come “Professionalmente Donne” perché se fregarti i soldi è “violenza di genere” allora necessariamente essere donna è una professione, e pure redditizia.

cronaca/2021/09/13/news/l_assessora_alla_cultura_di_torino_rapinata_in_strada_mentre_tornava_a_casa_un_grande_spavento-317620192/

90 thoughts on “Uomorismo Femministo: l’assessore alla cultura di Torino dice che una rapina è “violenza di genere”.

  1. Comunque questa epoca, in cui le donne son considerate degli esseri quasi divini, sta evidenziando sempre più l’estremo infantilismo di lor signore e signorine, reputate dagli stessi uomini (o meglio, da una gran parte di essi) “il vero sesso forte”, mentre i fatti dimostrano quotidianamente che sono l’esatto contrario: false, paurose, infantili, sostanzialmente delle eterne bambine.

    Like

    1. Esatto, questa è pure assessore: in teoria è un personaggip pubblico importante, su cui la gente fa affidamento, e considera poi che non è assessore in un comune con 5.000 abitanti, è assessore a Torino.

      Like

      1. La decadenza di questa epoca è dimostrata anche dal fatto che nessun uomo “che conta” ha gli attributi per spiattellargli in faccia queste banali verità, che tra l’altro ai cosiddetti Antichi erano note da eoni…
        Sì, ufficialmente perché perderebbero il lavoro, verrebbero ostracizzati, esclusi da tutto, ecc…
        Vero, ma se questo accade è perché “chi di dovere” ha permesso l’incistarsi di tali idee in tutti i settori strategici.
        E’ chiaro che una forza si espande a più non posso solo quando non ne trova un’ altra che la contrasta e la combatte.
        E questo non accade più da decenni.
        Certo, non in Afghanistan o in Arabia Saudita, oppure in Iraq o in Turkmenistan, ma in questa parte di mondo.
        Ormai siam circondati da nugoli di uomini mentalmente castrati e realmente femminei a livello psicologico.
        Uomini che ragionano da femmine e che passano l’intera esistenza a leccare il culo alle appartenenti al sesso femminile. attribuendogli altresì qualità, capacità, pensieri, voglie, pulsioni che di norma albergano nelle menti maschili…
        Ed infatti il cavallo di troia delle femmine sono gli stessi uomini.

        Liked by 1 person

        1. E’ comunque una cosa che accade con tutti i problemi completamente nuovi: all’inizio li vedono in pochi, e sono piccole, poi man mano che crescono li vedono sempre più persone ma al contempo il problema ingigantendosi diventa più difficile da affrontare…

          Like

        2. Tu pensa che il femminismo avrebbe potuto essere stroncato sul nascere se quei coglioni dei nostri vecchi avessero imposto questa semplicissima cosa:

          “Gli uomini per avere il voto debbono fare il servizio militare. Perciò le donne per poter avere il voto dovranno svolgere un servizio civile”.

          Sai cosa succedev?
          Che le donne avevano il voto e facevano il servizio civile, imparvano immediatamente che non ci sono regali (non c’erano all’epoca, neanche per il voto) e che ogni avanzamento comporta maggiori responsabilità.
          Bastava questo a far morire il femminismo come noi lo conosciamo.
          Oggi non vedremmo donne vittimiste e piagnucolone quasi in ogni dove.

          Like

          1. Certo, ma infatti i problemi di oggi hanno origine dagli uomini delle precedenti generazioni e non dal femminismo in quanto tale, che senza la complicità maschile conterebbe quanto il due di picche.

            Like

          2. Si, concordo.
            Un errore enorme che si fa, secondo me, è questo mitizzare i nostri vecchi: potrebbero insegnarci tante cose riguardo a spirito di sacrifico, eccetera, ma su questa specifica cosa sono stati un clamoroso fallimento, proprio zerbini.

            Comunque il meccanismo è sempre quello, anche oggi: le donne chiedono qualcosa e gliela si da’, ma per non “snaturarle” non si chiede loro di assumersi i corrispondenti doveri.
            E’ un meccanismo micidiale, perché salvo poche eccezioni, ti ritrovi con delle “vittime” in posti di potere le quali appena qualcosa va storto si mettono a piagnucolare, gridare al sessismo, e scaricano tutta la responsabilità sull’uomo più vicino a loro.
            Alla lunga è una cosa molto pericolosa, perché abbiamo a che fare con la Cina, che non è che scherzi.

            Like

          3. “poche eccezioni”, come no. Da destra a sinistra è pieno di donne occidentali che smentiscono ciò che dici

            Like

          4. Ad esempio?
            Citamene tre in Parlamento che non abbia fatto la vittima appena ne ha avuto l’occasione: voglio un link con tre parlamentari attuali che subiscono attacchi “sessisti” e anziché piagnucolare rispondono per le rime.

            Faccio presente che la Bindi dopo la battutaccia “lei è più bella che intelligente” aveva ripsoto a Berlusconi che lui pigliava il Viagra, e da allora nel centrodestra sono diventati tutti rispettosi nei suoi confronti.

            Una scena simile, anche se parliamo di appena 20 anni fa, è inimmaginabile con l’atmosfera vittimista e piagnucolona attuale, per questo non puoi darmi tre link. Anche se tra parlamentari e senatrici ce ne sono tipo 350, e tre sarebbe meno dell’1%.

            Like

        3. “Certo, non in Afghanistan o in Arabia Saudita, oppure in Iraq o in Turkmenistan”

          quindi Frank, tu ammiri i sistemi socio-politici di questi Paesi e ti piace il modo in cui le donne sono trattate in questi paesi?

          Like

    2. “false, paurose, infantili, sostanzialmente delle eterne bambine.”

      paurose, infantili, eterne bambine come Angela Merkel e Margaret Thatcher? (non le voterei ma non sono donne paurose e infantili)

      false, paurose, infantili, sostanzialmente delle eterne bambine.come Rosa Luxemburg, anna Kuliscioff, Irma Bandiera? (loro invece le avrei votate) e potrei fare esempi infiniti di donne che contraddicono questa descrizione (ho messo due link sotto il post su gayburg e la fionda).

      Tina Anselmi e Teresa Noce erano false, paurose, infantili, eterne bambine?

      Like

        1. certo, la detesto politicamente ma certamente non è nè paurosa nè infantile nè eterna bambina.

          L’ho detto: ci sono tante donne di ogni schieramento politico che contraddicono la descrizione di frank

          Like

          1. A me piace molto Laura Boldrini, parlamentare europeo e ministro degli esteri, che di recente si è occupata di profughi afghani rimpallati al confine tra Polonia e Bielorussia.

            Poi, secondo posto, un po’ tutte le parlamentari e senatrici del Movimento 5 Stelle che di recente hanno riconosciuto l’esistenza di false accuse, oltretutto con un caso che non è ancora andato in giudizio di ragazzo ricco che insieme a due amici avrebbe abusato di una ragazza.

            Like

        2. Un governo Lega-Fdi sarebbe una iattura in ogni caso ma ad ogni modo se Giorgia Meloni non smussa il suo anti-europeismo dubito che diventerà presidente del consiglio. Chi vuole governare l’Italia deve accettare l’Unione Europea e l’euro, Salvini di malavoglia ma l’ha capito (o glielo ha fatto capire Giorgetti).

          Like

          1. Ma è l’ipotesi più probabile, è impensabile che il PD possa recuperare con un segretario oggettivamente LUNARE come Letta che insiste sullo Ius Sola in simili momenti. Ho proprio scritto “Sola”inteso nel significato della parola romanesca.
            I 5 Stelle non si riprendono più: troppi compromessi su qualsiasi cosa.

            Aggiungi che Salvini è una banderuola che si gonfia a seconda di come spira il vento e ormai lo hanno capito anche i sassi, e viene fuori che il probabile presidente del consiglio è la Meloni.

            Like

          2. C’è poi il fattore “D” e tutti sanno che c’è: essendo donna gli uomini del PD non potranno attaccarla ferocemente come farebbero con un uomo, perché l’accusa di sessismo è dietro l’angolo, e come femmine il PD ha solo quote rosa, non ha politicanti femmine di un certo calibro che si sarebbero fatte strada anche senza quote rosa.

            Like

          3. Avete (nel senso di PD) consegnato l’Italia ai neofascisti, e si sapeva da tempo che sarebbe accaduto, è stato detto innumerevoli volte che se continuava così sarebbe stato l’esito più probabile.
            Anche adesso, in questo esatto momento, si prosegue imperterriti: si attacca Quota 100, misura di sinistra (senza virgolette) che gli stessi sindacati difendono, e la attacca la cosiddetta “sinistra”, compresi quei beoti dei 5 stelle che neanche si rendono conto che oltre ad attaccare una cosa di sinistra hanno pure l’aggravante di averla apporvata per poi attaccarla solo perché ora hanno nuovi amici.
            Salvini fa lo stesso sul RdC e infatti non sarà presidente del consiglio.

            Like

        3. Io godrei come un pazzo a vedere Meloni come prossima Presidentessa del Consiglio.

          Sai che bel corto circuito provocherebbe nei circoli dei cosiddetti “progressisti” (infatti sono proprio così tanto progressisti da essere convinti che gli uomini maltrattati, minacciati e picchiati dalle proprie compagne se la debbano sbrigare da sé, senza necessità di una protezione esterna ma contando esclusivamente sulla propria proverbiale “superiore” forza, un’idea nuovissima e rivoluzionaria che, bisogna ammettere, non si era mai sentita in passato …). La festa per il primo Presidente del Consiglio donna la stanno preparando probabilmente da circa un decennio, hanno tutto pronto: prime pagine dei quotidiani, servizi ed approfondimenti al telegiornale, celebrazioni, convegni sull’importanza della “parità di genere” in politica, etc.

          QUANTO MI FAREBBE GODERE LEGGERE “REPUBBLICA”, “IL FATTO QUOTIDIANO” E TUTTO IL RESTO DELLA COMPAGNIA TROVARSI, LORO MALGRADO, IMPROVVISAMENTE COSTRETTI AD ESALTARE LA FIGURA DELLA MELONI. Quella comincerebbe subito ad prospettare una serie di riforme e provvedimenti che vanno, per fare un paio di esempi, contro immigrati e coppie omossessuali: così, magari, “Repubblica” si troverebbe nell’imbarazzante posizione di essere costretta a scrivere “Le misure razziste ed omofobe del nuovo Governo Meloni” ed al contempo “La grande Rivoluzione della prima Presidente donna in Italia”.

          Io, intanto, passerei il mio tempo libero spammando praticamente ovunque la famosa dichiarazione di Obama riguardo alle superiorità delle donne come leaders:

          https://www.bbc.com/news/world-asia-50805822

          “I’m absolutely confident that for two years if every nation on earth was run by women, you would see a significant improvement across the board on just about everything … living standards and outcomes.”

          “Now women, I just want you to know; you are not perfect, but what I can say pretty indisputably is that you’re better than us [men].

          “Sono assolutamente fiducioso che se per un paio d’anni ogni nazione sulla faccia della Terra fosse governata da donne, assisteremmo ad un significato miglioramento su tutta la linea, in ogni aspetto … qualità della vita e sviluppi positivi in generale.”

          “Care donne, voglio che lo sappiate; non siete perfette ma, e questo posso affermarlo senza tema di smentita, siete meglio di noi [uomini].”

          Ed il primo o la prima che oserà protestare che “Meloni sta sbagliando, e su diversi fronti” si beccherà subito l’accusa di essere “sessista” e “contro le donne al Governo”, ed aggiungerò anche “Obama l’aveva detto che le donne sono più meglio!”. Mamma mia. Già me lo sto pregustando.

          Liked by 1 person

          1. Infatti tra Salvini e la Meloni la seconda senza dubbio, e non per ragioni squisitamente politiche ma proprio per l’effetto esilarante. Anch’io avevo già pensato a fare cose simili se dovesse essere eletta.

            Like

          2. per me il vero traguardo sarebbe avere Laura Boldrini prima donna premier (il mio vero sogno sarebbe avere Ocasio Cortez premier m non è italiana). una donna di estrema destra non è una rivoluzione da nessun punto di vista, neanche femminista. Una donna premier che, per esempio, proibisce l’ ivg non ha nulla di femminista, una donna premier che promulga l’idea di famiglia tradizionale con la moglie casalinga (anche se la sua vita personale non corrisponde a tale modello, anche questo in linea con i politici uomini) non ha nulla di rivoluzionario anche da un punto di vista femminista

            Like

          3. In effetti Ocasio Cortez from Bronx what a fuck suona molto meglio di Laura Boldrini from Macerata mannaggia a la peppa !

            Like

          4. @paolo
            NOoOoOoOoooo come fai a nominare la Ocasio-Ortez?? Lei è invisa persino ai democratici stessi, che la reputano tutto fumo e niente arrosto! Anche tu hai abboccato alla favoletta della povera (ma figa) messicana, che facendo sacrifici si tira fuori dalla povertà e diventa una leader grazie al suo solo carisma e capacità??? È solo e soltanto propaganda! Pure un mio amico si fa le seghe su di lei: “Lei è una grande! Un grande politico”.
            Ma quando gli chiedo perché, non risponde mai nel merito e conclude: “mmm…me la vorrei scopare”.
            … Ah

            Liked by 1 person

          5. AOC è davvero di umili origini, e poi è anche una bella donna il che non guasta, non è che tutte le femministe di sinistra devono somigliare per forza a un taglialegna (con tutto il rispetto).

            A me piace perchè come Sanders è una onesta socialdemocratica, ed essere socialdemocratici in USA equivale a essere etichettati (anche nel Partito Democratico) come pericolosi comunisti quindi è un atto coraggioso. E poi il fatto che sia odiata dalla destra americana e anche da una parte del suo partito per me è ragione sufficiente per amarla e lo sarebbe anche se non fosse fisicamente attraente (ma lo è e questa è quella ciliegina sulla torta che non è necessaria nè rilevante ma non guasta).

            poi il fatto che sia bella impedisce ai suoi avversari di destra di darle della racchia e anche questo li fa infuriare

            Like

          6. Padre architetto e amministratore delegato della Kirschenbaum & Ocasio-Roman Architects.
            Lasciarono il Bronx quando lei aveva 5 anni per andare a vivere nella villa di famiglia appena acquistata, a Yorktown.

            Like

          7. La Cortez è nata da una famiglia che stava molto bene per essere gente che vive nel Bronx, questo al momento della sua nascita. Erano nell’1 o 2% di abitanti più ricchi di un quartiere povero, col padre architetto in ascesa. Sinché lavorava su commissione era pagato bene ma il vero decollo è stato quando lei aveva circa 2 anni, quando ha messo su la società di cui è diventato amministratore delegato. A quel punto erano troppo ricchi per il Bronx, quando lei aveva 5 anni sono andati via.
            Nel Bronx la Cortez ci ha fatto solo l’asilo.

            Like

      1. Dimenticavo: queste vengono ovviamente dopo Lucianina Lamorgese, che ha mesos in chiaro che se c’è una manifestazione pubblica, oltre che darne comunicazione al questore, si deve prima chiedere l’autorizzazione a questo blog.

        Però serve anche la comunicazione al questore, eh?
        Infatti il rave party io l’avevo autorizzato ma non avevano dato comunicazione al questore, per questo Lucianina non sapeva cosa fare all’inizio.

        Like

        1. ericlauder
          September 16, 2021 at 7:12 pm
          Chi “narra” che saresti ritardato?
          @@@

          Mi riferivo al fatto che essendo nato maschio è implicito e ovvio che lo sia…
          https://colonnese.it/lo-specchio-di-silvia/10-superiorit-naturale-della-donna-9788899716011.html

          Lo dice anche Berlusconi…
          https://femdominismo.wordpress.com/2021/09/13/cosa-e-la-destra-cosa-e-la-sinistra/

          che però si guarda bene dal lasciare la propria poltrona a una femmina.

          Lo dice pure Sgarbi, ossia un altro coglione leccaculo che io porterei volentieri su un tatami…
          https://www.la7.it/laria-che-tira/video/8-marzo-vittorio-sgarbi-la-donna-vince-prevale-le-donne-sono-piu-forti-degli-uomini-myrta-merlino-la-08-03-2021-368940

          Idem quest’altro idiota di Obama.
          https://www.iodonna.it/attualita/costume-e-societa/2019/12/17/barack-obama-le-donne-sono-leader-superiori-e-con-loro-al-potere-il-mondo-sarebbe-un-posto-migliore/

          Fatti che dimostrano una volta di più da che razza di merde di sesso maschile siam circondati.
          Poi è chiaro che le femmine si montano la testa… considerando le leccate di culo che ricevono quotidianamente da questi luridi omuncoli, che in un mondo primordiale conterebbero quanto il due di picche.

          @@

          PS. Sgarbi mi è veramente difficile ascoltarlo.
          Sarebbe bellissimo essergli a un metro di distanza.
          Sai le matte risate che mi farei…

          Liked by 1 person

      2. Cosa avrebbe fatto Margaret Thatcher, se non avesse avuto il deretano parato dagli uomini ?
        Che avrebbe combinato se avesse dovuto affidarsi ad ipotetici eserciti esclusivamente femminili ?
        E cosa avrebbe fatto una Merkel al posto di Winston Churchill, durante la seconda guerra mondiale ?
        Lascia perdere, va…

        Liked by 1 person

        1. @Frank
          Ma cosa c’entra, è mica colpa di quelle donne se la società è composta da secoli da quasi solo uomini negli eserciti. Ciò non toglie che, qualunque sia l’assetto della società, una singola persona possa essere “infantile, paurosa ed eterna bambina” o tutto il contrario. Anche senza arrivare a quei livelli (e sfido davvero a definire così la Tatcher…) è pieno di esempi di donne comuni che si sono sempre fatte un mazzo tanto, sacrifici e hanno affrontato situazioni spaventevoli: magari non oggi che viviamo tutti relativamente nella bambagia, ma ai tempi delle nostre nonne e della guerra sì.
          Se veramente pensi questo della “stragrande maggioranza delle donne” non so proprio in che mondo sei vissuto, e mi spiace.

          Ci sarà mai uno spazio pro-diritti maschili esente da sessismo verso le donne?
          L’unico che ci tiene a tenersene fuori è La Fionda ma poi cade negli stereotipi di genere e di fatto fa sessismo contro gli UOMINI, bella roba…
          Prima o poi aprirò una pagina io.

          Like

          1. Oddio, non è che ci fosse tutta questa torma di donne che volesse entrare nell’esercito e gli uomini le tenessero fuori per cattiveria, la Thatcher comunque senza gli uomini dell’esercito che hanno vinto alle Falkland sarebbe finita subito e nessuno si ricorderebbe più di lei, in questo senso credo che Frank intendesse “senza gli uomini”. Semmai la difenderei (ammesso che una come lei dovesse essere difesa) sottolineando che non ha mai giocato la carta-donna e anzi era esplicitamente antifemminista. Magari averci una Thatcher oggi a rimettere a posto le follie sinistroidi… anche se non mi piace la sua politica economica, troppo di destra, ma fu pure una reazione all’eccessivo ingessamento dell’economia causato dal laburismo (e dalla sinistra in generale, se parliamo a livello europeo) negli anni Sessanta e Settanta. E a proposito di reazione, posso capire che ti diano fastidio certi toni abrasivi, ma non è sessismo, solo inevitabile durezza in un mondo che 24 ore su 24 non fa altro che attaccarci e umiliarci solo per i cromosomi che portiamo. E non si può pretendere che rispondiamo sempre con garboe distacco mentre v veniamo cannoneggiati. Più che aprire un sito tutto tuo (che non mancherei di seguire, però, 😛 ) vai a litigare con le femministe, ché se lo facciamo noi è tutto inutile… e magari capirai pure perché, a un certo punto, uno decida di mandare tutto (e a volte tutte…) a quel paese.

            Liked by 1 person

          2. @DanieleV
            Penso seguirò il tuo consiglio: è da molto che non frequento spazi femministi, potrei provare a commentare qualche post sessista e vedere come reagiscono…
            Hai blog da consigliarmi?

            Like

          3. DanieleV
            September 15, 2021 at 11:49 am
            Oddio, non è che ci fosse tutta questa torma di donne che volesse entrare nell’esercito e gli uomini le tenessero fuori per cattiveria, la Thatcher comunque senza gli uomini dell’esercito che hanno vinto alle Falkland sarebbe finita subito e nessuno si ricorderebbe più di lei, in questo senso credo che Frank intendesse “senza gli uomini”.
            @@

            Sì, intendevo esattamente quello.

            Like

          4. Chiara
            @@
            Se veramente pensi questo della “stragrande maggioranza delle donne” non so proprio in che mondo sei vissuto, e mi spiace.
            @@

            Chiara, risparmiami questo genere di parole.
            Non devi “dispiacerti” per me, non fosse altro per il fatto che non me ne dispiaccio io.
            Semplicemente evidenzio l’odierna realtà dei fatti.

            @@
            Ci sarà mai uno spazio pro-diritti maschili esente da sessismo verso le donne?
            @@

            I dati di fatto son dati di fatto, pertanto non hanno niente a che spartire col “sessismo”.

            @@
            Prima o poi aprirò una pagina io.
            @@

            Bene.
            Buona fortuna.

            Like

          5. @Frank
            >>>
            Non devi “dispiacerti” per me, non fosse altro per il fatto che non me ne dispiaccio io.
            >>>
            No, mi dispiaccio per me che devo leggere queste cose.

            Non sono dati di fatto, sono tue opinioni.

            Like

          6. Chiara
            @@
            No, mi dispiaccio per me che devo leggere queste cose.
            @@

            Per così poco ?
            Io è da 15 anni che leggo e ascolto molto di peggio…
            https://razzismodemocratico.blogspot.com/

            Cosa faresti se dovessi “assorbire” quotidianamente tutta quella merda ?
            Ti ricordo che viviamo in Italia, non in Afghanistan o in Uzbekistan, quindi in un contesto sociale che esalta e glorifica continuamente e quotidianamente le donne, elevate regolarmente a entità quasi divine.
            Quelli che la pensano come me non sono assolutamente la maggioranza, anzi son quattro gatti rispetto alla massa.
            Io stesso ne conosco solo una manciata (le dita di una mano avanzano).
            Perciò puoi pure continuare a vivere tranquilla, tanto quelli come me son considerati “residui del passato”, che in questa società ginocentrica hanno un impatto pari a zero.
            Mentre di femmine sicure di possedere una marcia in più e parimenti convinte che gli uomini (quelli bianchi e occidentali in primis) siano solo ed esclusivamente un branco di coglioni ritardati, sono un oceano.
            Basta avere occhi per guardare e orecchi per ascoltare, anche per rendersi conto di quanto più forte sia l’impatto femminile, rispetto a quello maschile, nell’ odierna società,
            Son le femmine a fare il bello e il brutto tempo, qui e ora, non gli uomini.

            Liked by 1 person

          7. @Frank
            Tra esaltare le donne “che hanno una marcia in più” e sostenere che sono quasi tutte infantili e immature ce ne passa, esiste anche la sana via di mezzo del non ritenere nessuno dei due sessi migliore/peggiore a prescindere.

            Like

          8. @Eric
            Guarda che la maggior parte della gente comune NON pensa che gli uomini siano tutti violenti; quando crede ai media che parlano di “femminicidio” fa un’operazione mentale diversa, pensa: “la possessività violenta è una prerogativa maschile; a me certo non appartiene e neanche a tutti gli uomini per bene che conosco, ma c’è una minoranza consistente di uomini che prova odio e rabbia verso le donne o la sua donna/ex”.
            L’equivalente non è Frank che dice “le donne sono tutte immature”, sarebbe Frank che dicesse “l’immaturità è un difetto che si trova molto più frequentemente nelle donne che negli uomini”. Capisci che sono due concetti diversi?

            Like

          9. Non sono due concetti diversi, il primo dice “SOLO GLI UOMINI FANNO COSÌ”
            Il fatto stesso che la gente approvi senza interrogarsi l’idea che la possessività violenta sia maschile, MALGRADO ABBIA L’ESEMPIO PROPRIO E QUELLO DELLA MAGGIOR PARTE DEI CONOSCENTI, E’ PIÙ GRAVE VISTO CHE LO FA NELL’AMBITO DI LEGGI E SENTENZE. Vedi il mio link.
            Frank invece non ha mai parlato in un contesto di LEGGI basate su “le donne sono tutte immature”. Quindi la sua opinione resta confinata ad un ambito personale, non incide sugli altri, e oltretutto dice che è confermata dalla sua esperienza, che non fa ovviamente statistica ma comunque è reale.

            Quindi:
            CASO A: gli stanno bene LEGGI E SENTENZE basate su “SOLO gli uomini sono così” MALGRADO siano contraddette dall’esperienza personale.
            CASO B: idea personale, niente leggi e sentenze, basata su esperienze personali.

            Like

          10. @Eric
            >>>
            il primo dice “SOLO GLI UOMINI FANNO COSÌ”
            Il fatto stesso che la gente approvi senza interrogarsi l’idea che la possessività violenta sia maschile, MALGRADO ABBIA L’ESEMPIO PROPRIO E QUELLO DELLA MAGGIOR PARTE DEI CONOSCENTI,
            >>>

            In realtà io mi fermavo a un passo prima: uomini (e donne) che dicono “io/gli uomini che conosco non sono così, ma se tutti ne parlano allora evidentemente c’è un problema diffuso, una minoranza rumorosa”. In questa chiave di lettura effettivamente la violenza relazionale rimane confinata al maschile, non si riflette sull’esperienza che dimostrerebbe che ANCHE LE DONNE fanno così.

            Quindi: la gente più ignorante non riflette e si beve la storia della violenza come tipica maschile; non pensa “GLI UOMINI SONO TUTTI COSÌ”, ma comunque pensa “SOLO TRA UOMINI CAPITA CHE QUALCUNO SIA COSÌ” perciò è lo stesso in errore anche se meno misandrico.

            La verità infatti è “SIA UOMINI CHE DONNE POSSONO ESSERE COSÌ”.

            Like

          11. Non tutti i siciliani sono mafiosi, ma tutti i mafiosi sono siciliani.
            Oppure
            Essere mafioso è una prerogativa siciliana.

            Io questo esempio lo faccio da un sacco di tempo, vuoi sapere la risposta nel 90% dei casi se lo paragoni a quel che si dice degli uomini?

            “Non è la stessa cosa”.

            Adesso considera che io l’esempio lo faccio a pubblico preselezionato, più sensibile a queste cose.
            Da qui il famoso 99% sono sessisti.

            Like

          12. @Eric
            >>>
            Non tutti i siciliani sono mafiosi, ma tutti i mafiosi sono siciliani.
            Oppure
            Essere mafioso è una prerogativa siciliana.
            >>>

            E non è così? Chi potrebbe negarlo? Se si intende “mafia” nel senso più ristretto del termine essa è un fenomeno prettamente siciliano.
            Se invece la si intende come “organizzazione criminale basata su particolari regolamenti e gerarchie”, allora si parla anche di “mafia giapponese”, “mafia nigeriana”, camorra, ndrangheta,…

            Con la violenza “maschile” non c’entra niente perché l’aggressività, possessività, dipendenza affettiva morbosa non sono prerogative degli uomini.

            Like

          13. E’ scioccante per me che di fronte ai risvolti pratici del sessismo anti-maschile, che stanno partorendo leggi discriminatorie a livello europeo che distruggono l’eguaglianza dei cittadini di fronte alla legge, tu minimizzi e dici che è più grave Frank che dice “secondo me le donne sono così perché quelle che ho conosciuto sono così”.
            Potrei capire se dicessi: è la stessa cosa, ma le idee di Frank non hanno alcuna influenza. Ma così pare una presa in giro.

            Like

          14. @Eric
            Non è più grave, sono due cose diverse. I fatti discriminatori li ritengo ovviamente gravissimi a livello sociale e umanitario, al di là del fatto che la gente (popolo) che li sostiene lo fa in buona fede e senza aver capito nulla di cosa significano.
            L’opinione di Frank invece mi ferisce come donna perché lo “conosco” personalmente, anche se siamo solo nickname il fatto di commentare da tempo su questo blog mi dà l’impressione di essere “tra amici”. Non è importante, ma ci tenevo a dire che mi butta giù di morale; come donna che vorrebbe essere d’aiuto alla causa maschile, mi trovo più a mio agio in un clima di pieno antisessismo e propositività (come quello della Fionda, di cui però non condivido la visione tradizionalista…). Ma so che la mia presenza o meno non è essenziale, non credo tu e Frank siate della scuola di pensiero che la collaborazione di anche una sola donna possa essere preziosa alla causa; a voi preme principalmente – e lo capisco – “svegliare” quanti più uomini. In tal senso capisco che un po’ di sessismo misogino non lo vediate come un grosso problema, anzi magari può attirare quegli uomini che sono nella fase “c’è qualcosa che non va con l’universo femminile ma non so se sono io o è la società” (= generalizzare per farli passare dal personale al politico).

            Like

          15. Ho capito che ti butta giù di morale, ma guarda che le persone sessiste sono il 99% circa, diciamo “perché non capiscono cosa significa” ma sempre sessismo è. Un qualsiasi movimento che escludesse qualsiasi forma di sessismo sarebbe al massimo lo 0,1% della popolazione cioè un decimo del potenziale bacino.
            Dici che La Fionda non è sessista: ma se dicono in continuazione “gli uomini sono così, le donne invece…” e viceversa.

            Se fai domande mirate ai tuoi amici nella vita reale, ti accorgerai di quanti di loro sono sessisti.

            Like

          16. @Eric
            Della parola “sessismo” in effetti si intendono due cose; alcuni vocabolari la spiegano come “attribuire caratteristiche diverse in base al sesso”, in altri si leggono definizioni tipo questa:
            >>>
            Per “sessismo” si intende qualsiasi atto, gesto, immagine, espressione o comportamento basato sull’idea che una persona o un gruppo di persone sia da considerare inferiore a causa del proprio sesso.
            >>>
            (L’ho trovata su questo sito https://www.coe.int/it/web/human-rights-channel/stop-sexism
            all’interno di un test per scoprire se sei sessista o meno 😄* ma il test non corrisponde alla definizione, sembra più quello che dici tu però condito di femminismo).

            Quindi sì, secondo il primo tipo di definizione La Fionda è sessista. Ma non lo è in base alla seconda definizione (non denigra le donne in quanto tali).

            *Io sono uscita “star dell’antisessismo” 😁

            Like

          17. @Eric
            Hai perfettamente ragione, quando dicevo che il test dà una definizione antisessista di sessismo ma poi lo riferisce solo alle donne intendevo questo.
            L’unica domanda veramente antisessista forse è quella della nonna che regala il trapano al maschietto e l’aspirapolvere alla femminuccia (ma qui è “differenziazione in base al sesso”, non inferiorità di uno rispetto all’altro).

            Per inciso, a un paio di domande io ho dato risposte sessiste; es. quella della battuta tra colleghi sul seno della nuova arrivata in ufficio.
            Per me quello non è sessismo o maschilismo, è fare tra sé e sé un apprezzamento e succede tantissimo anche a parti inverse, in termini magari un po’ coloriti. Un mondo dove bisogna sentirsi mortificati per questo e fustigarsi, è molto triste.

            Like

          18. Anche i Nazisti davano una definizione antirazzista di razzismo ma riferita ai soli ariani: tutti gli ariani sono uguali, stessa razza. E’ per questo che si chiamava nazionalSOCIALISMO.

            Like

          19. Sto rivedendo il test.
            Una domanda che involontariamente parla di sessismo verso gli uomini c’è: quella del tizio che torna a casa e ha fame. Loro l’hanno pensata “donne adibite alla cucina”, io la leggo “uomini incapaci di farsi da mangiare, tanto che o aspettano la fidanzata o addirittura mangiano il cibo del gatto” (che è molto peggio).

            Like

          20. Io ho risposto “mangiare il cibo del gatto” perché è la meno peggio, ho mollato a quella successiva perché è insostenibile.
            Tra l’altro “mangiare il cibo del gatto” indica che il test è pilotato, e se tu metti una risposta assurda su tre per limitarmi io ti do’ proprio quella. Diverso sarebbe se le risposte sono 10 e 9 abbracciano tutte le prospettive possibili, con solo l’ultima che fa ridere: questo serve a fare divertire la gente.

            Like

          21. Infatti, è un quiz per nulla scientifico, è giusto un divertissement. Non lo si può prendere sul serio.
            Ma perché quella del gatto era la meno peggio? Io qui ho risposto “apre il frigo e cucina”, era la più naturale che mi venisse in mente. Le risposte “giuste” sono talmente ovvie che il test è pilotatissimo.

            Like

          22. L’uomo che fa battute sul seno di una qualsiasi donna con cui non ha ancora avuto rapporti sessuali è un imbecille matricolato.
            Se anche ha avuto rapporti con lei fare la battuta con terzi e non a lei sola è stupido e dannoso, ma non quanto farla se non ha mai avuto rapporti con lei.

            Like

          23. Quindi se in ufficio vi arriva ad es. una con una sesta di seno nessuno fa commenti? Perché dici che sarebbe stupido? È naturale, l’uomo è un animale sociale e ha bisogno di condividere anche impressioni di questo tipo.

            Like

          24. Fare commenti non è naturale, infatti se sei in un luogo dove parlano tutti una lingua straniera che non capisci, non li fai. Che ti caschi l’occhio sul seno è naturale, ma non parlarne.

            Io penso che quasi tutti quegli uomini che stabiliscono regole molto stringenti sul lavoro – tipo quello di cui si lamentava Rita Cascia su La Fionda – la sappiamo lunga e abbiano capito il gioco.

            Like

          25. @Eric
            “se sei in un luogo dove parlano tutti una lingua straniera che non capisci, non li fai”
            Infatti li si fa proprio quando c’è FAMILIARITÀ nel gruppo, la loro presenza è dimostrazione che c’è coesione. Questo e altri tipi di battute, sia chiaro.
            Più che altro se uno del gruppo non ne fa e si limita a sorridere è perché è introverso (o è gay e non “vede” le stesse cose che vedono gli etero), oppure la battuta è davvero volgare o inopportuna e allora si sorride a denti stretti solo per non stare a polemizzare, ma è questione più di forma che di sostanza.

            Like

          26. Troppa familiarità sul lavoro fa il gioco del padrone, a prescindere dal discorso sesso. Diverso è se hai AMICI, con quelli freghi il padrone, ma sono necessariamente solo alcuni, non certo tutti i colleghi.

            Like

          27. Se c’è un clima di familiarità tra colleghe, capita normalmente che ci si scambi battute dopo che è passato un nuovo collega/cliente/fornitore particolarmente figo, o prestante, o altre caratteristiche (non necessariamente positive, anche neutre – es. tanti tatuaggi, piercing, rasta,… – o negative).
            Nessuna si fa il problema di non farle perché “non c’è ancora stata a letto” anzi magari sa benissimo che mai ci andrà, che c’entra? Gli occhi sono fatti per guardare 😁

            Like

          28. Voi uomini in queste cose secondo me non dovreste “regolarvi”, ma rivendicare il diritto di essere naturali. Fossi in voi, quando emergono questi argomenti in cui venite colpevolizzati di sessismo perché “avete gli occhi per guardare e la bocca per commentare”, farei notare che succede la stessa cosa alle donne quindi è ESCLUSO si tratti di un problema maschile, patriarcale ecc… È pieno di commenti maliziosi online da parte di utenti donne, quindi è facilissimo smontare la tesi che le battute maliziose siano prerogativa maschile (se non bastasse l’esperienza reale, ma evidentemente a certi femministi puritani non basta o forse non la vedono perché vivono in convento…).

            NB: stiamo parlando di pensieri e battute fatte tra amici, non rivolte direttamente all’interessato/a (il che potrebbe in effetti imbarazzare e infastidire).
            Renditi conto del livello di castrazione cui vogliono farci arrivare! (farVI, perché effettivamente a noi donne non dicono niente: per loro il fenomeno non esiste, noi donne siamo angioletti puri e gentili. È come quando i preti si scagliavano contro la masturbazione dei ragazzi ma non dicevano niente alle ragazze ignorando la masturbazione femminile. Ma almeno lì potevano avere la scusa di non sapere, essendo la masturbazione un fatto privato. I commenti sexy invece sono pubblici!)

            Liked by 1 person

          29. La “castrazione” è un problema solo se accompagnata da sensi di colpa, timore, frustrazione.
            Se invece uno ha capito il gioco cambia tutto, perché non c’è manipolazione che provoca sentimenti di inadeguatezza e sensi di colpa.

            L’esempio del prete è ottimo, e ti faccio l’esempio di come è la seconda situazione se applicata al prete:
            Il prete e la chiesa vanno abbattuti senza se e senza ma, me lo ricordo quando voto e ogni volta che posso convertire qualcuno.
            Negli ambienti dove ci sono preti o influenza di preti io non mi cerco rogne perché sono li’ per lo stipendio non per altro, oltretutto sono ambienti che non sceglierei per fare attivismo perché poco adatti.
            Se il prete mi parla di masturbazione gli dico che è argomento sconveniente, se insiste lo accuso di molestarmi sessualmente, se insiste ancora lo mando all’ospedale. Alla terza fase non si arriva perché il prete è stronzo ma non scemo, e quando vede dove si va a parare molla l’osso. Il prete deve arrivare ad avere timore di parlare di sesso di fronte a me, io per imperscrutabili ragioni sono più sessuofobico di lui, tanto da impedirgli di rompere le scatole ad altri. Però se lo fanno gli altri quando non c’è il prete io faccio finta di niente.
            Mi masturbo il doppio e quando sborro ho il godimento supplementare di aver fregato il prete.
            Se dovessimo arrivare a una certa forza manderemo il prete in prigione per averci molestato sessualmente. Si farà solo con i casi più estremi per dare una lezione e stabilire un nuovo modus vivendi, ma se la chiesa fosse irragionevole e si schierasse compatta con loro allora invaderemo il Vaticano e lo trasformeremo in un museo.

            La differenza tra te e me è che tu pensi che un dialogo sia possibile, quando invece chi dialoga viene sistematicamente attaccato.
            E questo senza considerare che ti andresti a scontrare per cose banali, tipo battutine inutili: il luogo di lavoro non è comunque un luogo adatto per fare sesso (quello vero).

            Like

          30. E’ un test estremamente sessista, fa vomitare. Ho provato a proseguire cliccando una risposta a caso alla seconda domanda ma tutte quelle successive sono prive di risposte soddisfacenti.
            In pratica dice: “il sessismo è una cosa di cui sono vittime solo le donne”.

            Liked by 1 person

          31. Chiara
            @@
            L’equivalente non è Frank che dice “le donne sono tutte immature”, sarebbe Frank che dicesse “l’immaturità è un difetto che si trova molto più frequentemente nelle donne che negli uomini”. Capisci che sono due concetti diversi?
            @@

            La stai facendo troppo grave…
            Io ho ascoltato diecimila volte delle donne che dicevano che gli uomini restano bambini per tutta la vita, quindi degli eterni immaturi, nonché dei tontoloni ai quali basta un pelo di fica per non capire più niente…
            Trattasi di parole uscite dalla bocca di alcune mie ex, di mia sorella maggiore, di mogli di cugini, di donne sconosciute…

            Tuttavia, come ebbi già modo di scrivere in passato nel forum sulla QM, io ne farei volentieri a meno di scrivere quel che scrivo, non fosse altro per il fatto che non amo usare certi toni, ma il fatto è che qualcuno deve pur farlo, ed io, anni fa, decisi che dovevo farlo.
            Altro particolare da evidenziare: a differenza di altri uomini, quando devo criticare delle donne, non vado mai a parare sulla sfera sessuale.
            No, il mio obiettivo è il loro cervello, reputato in ogni dove “superiore a quello maschile”, per cui alle suddette è vietato sbagliare.
            Io posso sbagliare, visto e considerato che sono ritardato (così si narra).

            Liked by 1 person

          32. Chi “narra” che saresti ritardato?

            Se uno che ha istintivamente capito che le donne non vanno attaccate sulla sfera sessuale è ritardato, allora la stragrande maggioranza degli uomini che attaccano su quella, a volte SOLO su quella, e a volte la buttano sul sesso anche quando non c’entra con l’argomento, cosa sono?

            Risposte possibili:
            Lemming in crisi depressiva
            Amebe
            Sassi

            Like

          33. Chiara, scusa se te lo dico ma stupirsi delle frasi di frank sulle donne è come stupirsi delle frasi di salvini sugli immigrati

            Like

          34. Confermo quello che dice Frank: a sentire la maggioranza delle donne, gli uomini sono immaturi, sono vanitosi, sono stupidi, ragionano con l’uccello, se li lasci da soli naufragano in un bicchier d’acqua, vanno blanditi come bambini, il modo migliore per far far una cosa a un uomo è dirgli che è troppo vecchio per farla, le bambine maturano prma dei bambini, ecc. ecc..
            Non è che tutte le donne vadano in giro a dirlo tutto il tempo; se però si chiacchiera, qualcosa del genere finisce molto spesso per uscire.

            Like

        2. dai per scontato che una donna non sappia gestire situazioni di crisi anche davanti a esempi di politiche donne (a prescindere dagli schieramenti) che ti smentiscono.

          che tristezza mi fai

          Like

        3. @paolo
          Non è che tutte siano così, ovviamente. Io stesso conosco delle donne che sfuggono dallo stereotipo, una di loro è anche una camionista, per dire. Nel vero senso della parola, lavora per un’azienda di trasporti e guida il camion. Ma sono una minoranza.

          Like

          1. @Mimmo
            Che ci siano pochissime camioniste è sicuro, che ci siano pochissime donne “toste” o comunque che fanno il loro senza lamentarsi e sanno accollarsi doveri quando necessario, è tutto da dimostrare. Io di persone infantili, maschi e femmine, per fortuna ne conosco poche.

            Like

          2. Potrebbe essere anche molto consistente, ma il problema è che l’essere a posto non da’ nell’occhio come fare vittimismo. E’ la solita storia che gli imbecilli fanno più notizia delle persone normali.

            Like

          3. Io, al contrario, conosco TANTE persone infantili e meschine, uomini e donne. Di persone di valore, in generale, ne conosco poche 😅 ognuno ha la sua esperienza

            Like

  2. A proposito del vizio maschile di incensare le femmine, ossia una roba che a situazione invertita non esiste nemmeno di striscio, un mio amico che scrive su facebook, in un gruppo privato esclusivamente maschile, mi ha segnalato questo commento di un uomo iscritto al summenzionato gruppo.

    @@@
    Ieri sera è andato in onda il film “I tre moschettieri”.
    Ad un certo punto, la bella Constance, di cui D’Artagnan s’e’ innamorato, viene rapita dal malvagio Duca di Buckingham e usata come merce di scambio per dei diamanti.
    Il regista fa dire al cinico e disilluso Athos, rivolto al titubante D’Artagnan (cito a memoria) “Va e salvala, senza una donna la vita non è degna di essere vissuta”
    .
    Il trailer del film, sulla tete, si apre con “Vi sono delle cose, a questo mondo, per cui vale la pena di vivere e morire”.
    Un refrain che le donne ascoltano ogni giorno, in una qualche sua declinazione.
    Da quando sono al mondo.
    E su cui hanno costruito un ego gonfio quanto lo Zeppelin.
    @@@

    Like

    1. Oggi comunque ho conosciuto due tizi entrambi divorziati che non gli passa neanche per l’anticamera del cervello di mettersi con una fissa. Tra tutti e tre siamo stati più di un’ora a raccontarci reciprocamente episodi di tizia, caia e sempronia che si incavolavano perché tiravano a convivere o peggio, e le si lasciava con un palmo di naso.
      Ho scoperto di esere dei tre, quello a cui fanno le proposte meno indecenti: uno ha beccato una tizia con due figli di 22 e 19 anni ch voleva convivere e che ha anche accennato al fatto che lui avrebbe dovuto dare una mano per i costi dell’università per i figli di lei! 😀 LOL 😀 Non è normale, vabbé che lui l’ha subito mandata a cagare, ma certe richieste non dovrebbero neppure essere proferite.

      Like

      1. Se un uomo entra o fa entrare in casa una donna con figli adolescenti diventa una situazione potenzialmente esplosiva. Lo so perché nella mia prima giovinezza ero tutt’altro che un chierichetto e con mio padre erano scontri quotidiani ( anche se ci siamo sempre voluti bene). Ci fosse stato un estraneo in casa non oso immaginare come sarebbe finita ! La morale della storia è che io non lo farei neanche se ci fosse un sistema legale equilibrato e non il troiaio odierno. Poi se parliamo di accollarsi il DNA di un altro allora diventa un contesto alquanto sofisticato.

        Like

      2. A me hanno riferito un aneddoto gustoso.
        Un signore anzianotto di mia conoscenza, titolare di un negozio di beni “di nicchia”, è stato visitato con un pretesto da una cliente straniera giovane e avvenente. Sulle prime ha fatto il galante con un complimento; questa gli ha risposto con gran sorrisi e la conversazione si è fatta più intima. La ragazza (già madre) gli ha rivelato di essere in cerca di un amante e ammiccando a lui.
        Il signore, che scemo non è, le fa: “e… quanto sarebbe per il disturbo?”
        Lei finalmente scopre le carte: 5000 euro al mese (!)
        Praticamente cercava uno sugar daddy.
        Ma la cosa più bella è stata la risposta di lui, che fino a quel momento aveva recitato la parte del tontolone che si fa ammaliare: “Apperò! Facciamo una cosa, per quella cifra trovane una a me, e io chiudo il negozio!” 😀

        Like

  3. parlando di donne che non fanno le vittime, mi ricordo che la Gianotti e la Hack hanno detto di non aver subito discriminazione nell’ambiente scientifico.

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s